Salve amici, smentite le possibili incursioni continentali per la prossima settimana. L’inverno ci saluta dandoci l’appuntamento probabilmente all’ultima decade di febbraio. Ma ci lascia con un ultimo ruggito che potrebbe in parte dispensare quella neve che è mancata sulle pianure del nord. Vediamo il perché. Come avevamo detto l’interazione tra masse d’aria di diversa estrazione avrebbe potuto determinare su Emilia e cuneese una fase nevosa. Questa dopo lunghi tentennamenti dei modelli pare essere confermata per domani. Qui di seguito mostriamo la cumulata 24 ore per domani.

snow24hz2_web_3.png

Evidente il cospicuo quantitativo di neve previsto tra modenese e bolognese nella giornata di domani. Ma anche pedemontane reggiane, parmensi e piacentine potrebbero avere dei discreti accumuli. Interessanti anche gli accumuli previsti per il bellunese, il nord Lombardia, cuneese, e confine tra Piemonte e Liguria. Tutto ciò sembrerebbe poter essere confermato dalle temperature previste a 925 Hpa per domani che mostriamo qui di seguito.

zt925z2_web_14.png

Fino alle 15,00 di domani l’isoterma 0°C staziona su tutta l’Emilia, fino ad Imola, dunque possibili nevicate ad est della città romagnola fino al tardo pomeriggio. Senza dubbio la possibilità più concreta che abbiamo avuto fino ad ora per nevicate sulle pianure.

Rispondi