Salve amici, stiamo in queste ore subendo gli effetti della prima irruzione fredda degna di nota della stagione. Aria fredda sta entrando da questa mattina su tutto il comparto centromeridionale italiano. Ciò ha provocato precipitazioni a carattere di rovescio sulla Puglia nelle ultime ore. Nelle prossime ore continuerà e si acuirà l’afflusso freddo con il picco previsto per domani mattina. Come di consueto diamo conto delle previsioni LAMMA. Partiremo dalla cumulata 24 ore per la neve, forse il fenomeno più atteso dagli appassionati.


Come possiamo vedere dalle immagini tutto il comparto appenninico meridionale vedrà accumuli che saranno importanti sulla Sila dove potranno raggiungere e superare i 30 cm. Nevicate anche sull’ETNA, sulla Maiella e sul Gran Sasso con accumuli di neve fresca oltre i 10-15 cm, vera manna per gli impianti sciistici in difficoltà negli ultimi giorni. Come possiamo notare dalla mappa non sono segnalati accumuli per le pianure e gli altopiani pugliesi. Ma conoscendo il microclima pugliese, e dall’analisi delle mappe seguenti non si escludono fenomeni per domani mattina. Andiamo a vederli nel dettaglio.


In queste tre mappe che si riferiscono alle temperature a 850 Hpa, 925 Hpa possiamo notare che domani la colonna d’aria alle ore 9,00 sarà ottima per precipitazioni solide anche sulla Puglia, infatti ad una temperatura di -6, -7 a 1500 m corrisponderanno temperature sotto lo zero anche a 1100m con uno zero termico posto intorno agli 800 m. Ciò permetterà neve coreografica, cioè senza accumulo anche in prossimità della pianura con possibili lievi accumuli dai 400-600m in su. Temperature molto basse e venti tesi. Miglioramento da S.Silvestro.

Rispondi