Crollano le temperature in nord Atlantico

Facciamo il consueto monitoraggio delle temperature superficiali degli oceani globali. https://www.progettoscienze.com/blog/diminuiscono-le-temperature-oceaniche-in-questa-prima-parte-di-maggio/. Partendo dalle temperature globali.

Gli oceani globali si raffreddano

Evidenti cospicue zone di anomalia termica negativa, che prelude certamente ad un proseguo della stagione non certo rovente. Ma andiamo con ordine mostrando un confronto tra l’andamento delle anomalie degli oceani globali di un mese fa con quelle rilevate oggi.

Ci eravamo lasciati nello scorso articolo con le anomalie globali in netta crescita, che si portarono all’inizio di maggio su valori di +0,3°C. Nel resto del mese di maggio le temperature oceaniche globali hanno teso a scendere fino a raggiungere valori di poco inferiori agli 0,2°C da dove sono leggermente risalite all’inizio di giugno.https://www.tropicaltidbits.com/analysis/ocean/

Crollano le temperature in nord Atlantico

Senza ombra di dubbio la notizia più importante di questo nuovo aggiornamento è il raffreddamento cospicuo delle acque dell’Oceano Atlantico.

Evidente soprattutto il vero e proprio crollo delle temperature dell’Atlantico settentrionale. Le medie delle temperature oceaniche dell’Atlantico settentrionale sono ora al di sotto del normale. Certamente questa è una notizia molto interessante per il proseguo della stagione estiva, infatti è probabile una maggiore influenza delle fresche correnti oceaniche sul tempo europeo, come l’inizio di questa stagione estiva sta confermando con la sua instabilità. Vedremo nel prossimo articolo lo sviluppo di questa interessante situazione.

Si riassorbe l’evento di Nina

Le temperature nella zona oceanica tropicale interessata dagli eventi di Nino-Nina stanno tornando lentamente alla normalità. Addirittura nella zona 3-4 e 4 esse sono tornate al di sopra delle medie mettendo definitivamente in archivio l’episodio di Nina 2021.

Rispondi