Pessime le notizie sul fronte del clima, settembre 2020 il più caldo della storia a livello globale. Qui di seguito pubblichiamo un estratto tradotto in italiano del consueto bollettino del NOAA sullo stato del clima.https://www.progettoscienze.com/blog/category/climatologia/codice-html/

Il settembre 2020 ha registrato, in riferimento alla anomalia termica globale degli oceani e delle terre emerse, il più alto valore per il mese di settembre in 141 anni di rilevazioni globali NOAA, che partono dal 1880. https://www.noaa.gov/

Riassunto globale dei più significativi eventi climatici del settembre appena passato. Tutti desolatamente record storici di caldo, non manca all’appello l’Europa che fa segnare il record storico per settembre.

Settembre 2020-più caldo di sempre in molte zone del mondo

L’anomalia termica globale delle terre emerse e degli oceani per il mese di settembre è stata la più alta per settembre in 141 anni di rilevazioni con un valore di +0,97°C al di sopra della media globale di 15°C. Questo valore ha superato l’attuale record storico per settembre registrato nei mesi di settembre del 2015 e del 2016 di 0,02°C.

  • Settembre 2020 ha registrato il 44esimo settembre consecutivo e il 429esimo consecutivo mese con temperature, con temperature al di sopra delle medie del 20esimo secolo.
  • I 10 settembre più caldi si sono registrati tutti dal 2005 in poi. I sette settembre più caldi si sono tutti registrati negli ultimi sette anni (2014-2020).
  • L’anomalia termica delle terre emerse e degli oceani per settembre del 2020 nell’emisfero sud è stata la più alta della storia con +0,70°C al di sopra della media, sorpassando il precedente record stabilito nel settembre del 2015, 2017, e 2018 di 0,01°C. Mentre, l’emisfero nord ha avuto il suo terzo valore più alto in settembre con una anomalia delle temperature combinate oceaniche e terrestri di +1,21°C rispetto alla media.
  • L’Europa ha avuto il suo più caldo settembre con una anomalia rispetto alla media di +2,33°C. Questo valore supera il precedente record stabilito nel 2018 di 0,22°C. Il Sud America, Asia e Oceania ha avuto il suo secondo più caldo settembre della storia
  • Zone con temperature più calde della media si sono registrate nella maggior parte del globo durante il settembre del 2020, con le più significative anomalie registrate lungo le zone dell’Oceano Pacifico Settentrionale, del Canada sud-occidentale, degli USA occidentali, del Sud America, Europa, Asia settentrionale e meridionale, Australia e Antartico, dove le temperature sono state di 1,5°C superiori alle medie. Le zone con temperature inferiori alla media sono state limitate alle zone Groenlandesi e le confinanti zone dell’Oceano Atlantico, Canada orientale, USA orientali, le zone tropicali orientli e l’oceano pacifico centrale, l’Oceano Indiano meridionale e la parte occidentale dell’Asia e dell’Africa settentrionale.

L’anno 2020 sarà tra i tre più caldi di sempre

Le anomalie termiche globali nel mondo.

A livello dell’anno 2020 l’anomalia termica globale degli oceani e delle terre emerse è stata la seconda più alta in 141 anni di registrazioni con un valore di 1,02°C superiore alla media del 20esimo secolo di 14,1°C. Questo valore è solo 0,04°C inferiore al record assoluto del 2016.

Le anomalie termiche globali riferite al periodo gennaio settembre 2020.

In accordo con le analisi statistiche fatte dagli scienziati del NCEI l’anno 2020 sarà probabilmente tra i tre più caldi della storia.

Rispondi