Svolta perturbata al nord…

Dopo l’ondata di freddo anomala che ha determinato gelate estese su buona parte del centro-nord e nevicate in collina al centro-sud. Ora il pattern cambia, non di molto, ma sufficientemente per cambiare radicalmente il tempo sull’Italia. https://www.progettoscienze.com/blog/marzo-2021-anticiclone-aleutinico-e-atlantico-regolano-il-tempo-del-mese/

GFS-12 http://www.wetterzentrale.de

Il Vortice Polare non accenna ad indebolirsi, sintomo di una stagione calda ancora lontana. Inoltre rimane la tendenza a scambi meridiani che, contrariamente a quello che è accaduto lo scorso fine settimana, avranno una traiettoria più occidentale. Quindi ancora una volta assisteremo all’arrivo di una irruzione polare marittima, questa volta in direzione della Francia, in spostamento successivamente verso l’Italia. Ciò determinerà, con tutta probabilità, il tanto atteso arrivo delle piogge e di una cospicua quantità di neve sulle Alpi, soprattutto occidentali, al di sopra dei 1000 m. Condizioni dunque più primaverili ma senza dubbio ancora dalle caratteristiche fresche, se non fredde soprattutto al centro-nord, come vedremo dagli “spaghi” che proponiamo qui di seguito.

Dicevamo che si avvicinano finalmente le piogge, esse saranno decisamente abbondanti al nord-ovest e sulla Toscana, grazie alle correnti in quota da libeccio, meno importanti altrove, quasi assenti al sud, soprattutto sulle regioni adriatiche dove invece prevarrà il sole ed un forte aumento termico oltre le medie stagionali.

Rispondi