Nuovo record assoluto di caldo raggiunto sul nord della Patagonia.

La giornata di venerdi scorso ha segnato per il sud dell’Argentina, l’apice dell’ondata di calore che da diversi giorni interessava il sud del paese latino americano. https://www.progettoscienze.com/blog/gennaio-2021-sorprende-record-di-freddo-maggiori-di-quelli-di-caldo/

Mappa della pressione registrata il 22 gennaio sul Sud America. https://www.psl.noaa.gov/data/composites/day/

Come si vede dall’immagine una importante cellula di alta pressione si è sviluppata sull’Oceano Atlantico meridionale convogliando sul suo bordo occidentale masse di aria secca e caldissima dall’entroterra subtropicale americano verso la Patagonia settentrionale.

Evidente la traccia del movimento delle masse d’aria calda in senso antiorario attorno al centro di alta pressione in pieno oceano. Interessante osservare come i movimenti delle masse d’aria all’emisfero sud siano speculari a quelle che osserviamo qui da noi. Gli effetti sono stati particolarmente rilevanti nella provincia del Rio Negro, dove appunto a Cipolletti si è raggiunto il ragguardevole picco di 44,8°C record storico per la stazione argentina e valore più alto per tutto il continente americano.

Evidente la “traccia” dell’onda di calore che ha interessato al Patagonia settentrionale.

Possiamo dunque aggiornare la nostra lista dei record termici 2021 con un nuovo record assoluto di caldo.

Rispondi