https://psl.noaa.gov/data/composites/hour/

La carta emisferica delle anomalie di geopotenziale a 500Hpa è eloquente: ci sono quattro aree di anomalia positiva, tutte concentrate sulle medie latitudini ed un vortice polare discretamente compatto. Nello specifico straordinarie le anomalie del comparto alutinico interessato da una imponente zona di alte pressioni. Cosa simile anche in Europa dove l’anticiclone delle Azzorre ha dominato il regime climatico del mese.

https://psl.noaa.gov/data/composites/hour/

Evidente la circolazione mediamente settentrionale che ha dominato il tempo di marzo in Europa. Circolazione che, come vedremo, ha tenuto le temperature in media o leggermente sotto, soprattutto sull’est europeo, mentre sono latitate, di converso, le precipitazioni.

Temperature sostanzialmente in media su tutta l’Europa, tranne che in Scandinavia, ma, come per il mese di febbraio dobbiamo fare una netta distinzione all’interno del mese, caratterizzato da condizioni termiche molto diverse, come vedremo dall’analisi settimanale di marzo.

Tutte le settimane più calde della media in Scandinavia. Nel resto dell’Europa la temperatura è rimasta in media per tutto il mese con l’eccezione della terza settimana dove le medie termiche sono state molto al di sotto della media.

Rispondi