Foen e Favonio imperversano sul nord Italia. In attesa dell’arrivo dell’aria fredda polare, stiamo vivendo in queste ore una situazione paradossale: su tutta la via Emilia le temperature superano ampiamente i 20°C con punte di oltre 26°C, non si scherza neanche in Piemonte con Torino che fa segnare alle 13,30 22,1°C con umidità del 23%.https://www.progettoscienze.com/blog/irruzione-polare/

Tutta colpa del Foen del Favonio, venti di caduta che valicando Alpi e Appennini si riscaldano determinando queste temperature così elevate.

Evidente in questa previsione di GFS per oggi alle 12,00 il segno del foen sul Piemonte e del Favonio sulla Pianura emiliana.http://www.lamma.toscana.it/modelli/atmo/mappe/atmosfera-wrf?model=wrf03gfs
Evidenti i venti da nord-ovest responsabili del foen sul Piemonte e i venti da sud-ovest responsabili del Favonio.http://www.lamma.toscana.it/modelli/atmo/mappe/atmosfera-wrf?model=wrf03gfs

Tutto ciò a causa di una vasta area di bassa pressione con centro ora sulla Lombardia in veloce spostamento verso levante. Al suo seguito irromperà impetuosa la tramontana entro questa sera con un calo termico anche di 16°C rispetto alle temperature di queste ore.

L’isoterma +10°C a suolo arriva fin sull’Emilia Romagna mentre sul Piemonte si andrà ancora più giù. Temperature già ampiamente sotto lo 0°C sull’arco alpino.http://www.lamma.toscana.it/modelli/atmo/mappe/atmosfera-wrf?model=wrf03gfs

Rispondi