Clima-Settembre 2020 in Italia-A differenza dei dati globali appena pubblicati, il mese che è appena terminato ci lascia con delle anomalie positive tutto sommato accettabili. http://www.isac.cnr.it/climstor/climate_news.html

Continua insomma il trend iniziato questa estate di temperature non troppo elevate. Ma andiamo nel dettaglio, iniziando con il dato medio.

Diffuse su tutta l’Italia le anomalie termiche positive nel mese di settembre soprattutto al sud. https://www.progettoscienze.com/blog/settembre-2020-il-piu-caldo-della-storia-a-livello-globale/

Il dato segnato nel mese di settembre sull’Italia è di 1,48°C superiore alla media, l’ottavo valore più alto di sempre, lontano dal record del 1987 di +2,55°C. Lontano anche il record di freddo appartenente al settembre 1851 con -4,67°C rispetto alla media.

Diffuse anche le anomalie positive per quanto riguarda le temperature minime.

Leggermente peggiore la situazione per quanto riguarda le temperature minime. L’anomalia positiva per il mese di settembre fa segnare un valore di +1,38°C rispetto alla media, il settimo valore più alto della storia, lontano anch’esso dal dato del 1987, detentore del record storico, con +2,25°C rispetto alla media storica e lontanissimo dal record di freddo appartenente al settembre 1912 con -4,62°C rispetto alla media.

Chiudiamo con il dato delle massime, quello più “normale” dei tre.

Diffuse ma meno forti le anomalie positive dei valori massimi.

Qui, a causa probabilmente delle numerose perturbazioni che hanno interessato il mese, i valori medi risultano inferiori ai precedenti con una anomalia di +1,42°C che risulta essere il 12esimo valore più alto della storia, lontanissimo dal valore record del 1946 di +2,98°C ma anche dal valore più freddo del 1851 con -5,27°C. Concludiamo l’articolo con i dati relativi alle precipitazioni. Si chiude l’anno idrologico in deficit sul sud Italia e sul centro, in leggero surplus al nord.

Deficit Idrico nell’anno idrologico 20-21-Clima-Settembre 2020 in Italia.

Clima-Settembre 2020 in Italia. Evidenti le anomalie negative al sud, prima immagine, che da gennaio hanno contraddistinto tutti i successivi mesi, diversa invece, al nord, seconda immagine, dove l’anno idrologico ha visto valori sempre positivi o in media. Bilancio definitivo nazionale, terza immagine, di poco inferiore alla media con valori costantemente in deficit da febbraio in poi. Il mese di settembre è stato in media solo al nord, al sud e a livello nazionale sotto la media.

Rispondi